La stella è uno dei tatuaggi più tradizionali, soprattutto se è la prima volta che ci si sottopone all’intervento con ago e china. Semplice e di piccole dimensioni, trova spesso collocazione su caviglia, spalla e polso. Si potrebbe pensare che sia una moda tipicamente femminile, e invece anche gli uomini sono attratti da questo motivo, che sui loro corpi viene spesso riservato alla parte superiore del braccio. Indipendentemente dalla posizione, un particolare importante prima di farsi tatuare qualsiasi disegno è sapere il significato dell’immagine scelta. Magari non avete le idee chiare e ciò che vi interessa è soltanto l’ebrezza di un tatuaggio. Eppure dovreste indagare più a fondo e scoprire i simboli legati alla stella, che ve la faranno piacere ancora di più.

loading...

Perché farsi tatuare una stella

Nell’immaginario collettivo, la stella rappresenta da secoli un simbolo di luce e speranza. Un cielo stellato nell’antichità, quando non esisteva ancora la bussola, poteva guidare gli uomini in mare e aiutarli a trovare la via di casa. Un puntino lontano che brilla di tutta la sua bellezza fa spesso da confidente ai nostri desideri più intimi. Non a caso è alle stelle cadenti che si affidano i propri sogni, sperando che diventino realtà e possano cambiare in meglio la nostra vita. Per i Cristiani, la stella assume anche un significato religioso che la relaziona con la nascita di Gesù. Seguendo una stella i Re Magi localizzarono la mangiatoia dove Maria aveva dato alla luce il salvatore.

A ogni stella il proprio significato

Ora che abbiamo delineato le caratteristiche e qualità generali dell’immagine della stella, dobbiamo specificare che i tatuaggi ispirati a questo motivo possono essere davvero variegati. C’è chi preferisce un motivo stilizzato o chi vuole racchiudere il proprio nome all’interno dell’astro. Eppure la differenza più eclatante è quella dettata dal numero di punte. I significati sono molteplici e affondano le loro radici in vecchie tradizioni mitologiche, interpretazioni soggettive o immagini religiose. Se la stella ha…

Quattro punte

Si tratta del modello più stilizzato, che rappresenta i quattro punti cardinali. Trattasi di un simbolo di stabilità e sicurezza per chi sente un bisogno di protezione.

Cinque punte

Può essere semplice o nautica. Nel primo caso, si tratta della stella presente sulla bandiera di molti stati. Un siffatto tatuaggio potrebbe essere interpretato come un omaggio patriottico o più semplicemente come un richiamo alla fortuna e all’inseguimento dei propri desideri e obiettivi. Nel secondo caso, è la stella polare che indicando costantemente il Nord svolge un ruolo di guida per chi scruta il cielo in cerca della direzione giusta. Questo tatuaggio viene scelto da chi vuole crearsi il proprio cammino e trovare la propria strada nella vita.

Sei punte

Nella tradizione giudaica è un simbolo molto importante. Si tratta, infatti, della Stella di Davide. Il suo significato è l’unione del cielo con la terra, per raggiungere l’equilibro fra la sfera divina e il mondo umano.

Sette punte

Nota anche come Stella delle Fate, simboleggia la magia e la capacità creativa dell’infanzia, un’epoca della vita in cui si è ancora capaci di stupirsi dinnanzi alle piccole meraviglie e miracoli della vita. Considerando che il 7 è visto in molte culture come un numero propizio, questo tatuaggio è anche interpretato come un simbolo di buon augurio.

Otto punte

Emblema per eccellenza dei Cavalieri di Malta e segno distintivo importante per i Crociati. Può alludere ai valori del coraggio e del sacrificio necessari nella lotta per i propri ideali.

Nove punte

Terminiamo questa rassegna con l’astro a nove punte, che nelle credenze dei popoli scandinavi è associata ai nove mondi. Un’altra lettura ne fa il simbolo della dea Madre e della perfezione.